La Storia

Fattoria Isabella de Medici

La Fattoria Isabella de' Medici è figlia delle tenute che furono dei Medici e che videro i territori di Cerreto Guidi e limitrofi (Vinci, Fucecchio, Monsummano Terme, etc.) come territori di caccia della nobile famiglia fiorentina, la quale fece erigere a Cerreto Guidi una fra le più belle Ville Medicee Toscane (oggi sede dell'importante Museo Storico della Caccia e del Territorio).

Isabella de' Medici, figlia di Cosimo, primo Granduca di Toscana, trascorre nella Villa di Cerreto gran parte della sua vita coniugale e qui ne trova la morte. Per secoli è corsa voce che il fantasma della Duchessa vagasse nelle sale dell'austera dimora.

Il Cavalier Giovan Battista Cappellini acquistò terreni che furono dei Medici e oggi la Fattoria si estende per una superficie di 100 ettari circa di cui una parte a vigneto specializzato, parte a oliveto, seminativo e boschivo.

Vi si produce vino, olio e derivati selezionando amorevolmente e sapientemente i vitigni che garantiscono l'alta qualità dei prodotti.

Ai giorni nostri Giovan Battista Cappellini dirige ancora l'azienda coadiuvato dai tre figli.